Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante COOKIES POLICY

Tariffe - Prices - Preise (2016)

  • Quote giornaliere per persona, incluso servizio spiaggia.
  • Daily rates per person including beach service.
  • Tagespreise pro Person inklusive Strand Service.
  • Set
  • Serie
  • A1
  • A
    ->
  • B
    ->
  • C
    ->
  • D
    ->
  • +
  • Periodo
  • Period - Zeitraum
  • dal 19/03 al 16/07

  • dal 19/03 al 16/07 ->
    dal 03/09 al 10/09 ->
  • dal 16/07 al 06/08 ->
    dal 27/08 al 03/09 ->
  • dal 06/08 al 13/08 ->
    dal 20/08 al 27/08 ->
  • dal 13/08 al 20/08 ->
    ->
  • + info
  • Mezza Pensione
  • Half Board - Halbpension
  • € 55
  • € 55
    (Euro)
  • € 85
    (Euro)
  • € 75
    (Euro)
  • € 95
    (Euro)
  • + info
  • Pensione Completa
  • Full Board - Vollpension
  • € 75
  • € 75
    (Euro)
  • € 105
    (Euro)
  • € 90
    (Euro)
  • N.D.
    (unavailable)
  • + info
PROMOZIONI
offerte, articoli e news

La terra dei miti: Il Cilento 

Antichi poeti e cantori sono stati ispirati dalla bellezza di questa terra. Il Cilento è, infatti, la terra dei miti, come dimostrano ancora oggi le tracce nei nomi e nei luoghi. Come Capo Palinuro, luogo della mitologia greca che deve il suo nome al nocchiero di Enea, secondo Virgilio ucciso qui dagli abitanti del luogo dopo aver naufragato sulla costa.
O come Punta Licosa, che deriva il suo nome dalla sirena Leukosia che si inabissò, per amore di Ulisse, in queste acque. Narrata da Omero nell’Odissea, è oggi luogo delizioso dove è possibile riposare a pochi passi dal mare all’ombra deipini di Aleppo, alberi modellati dalla forza del vento che durante l’inverno si abbatte sulla costa.

Paestum  e Velia 

a fama di Capaccio è strettamente legata alle maestose rovine di Paestum, uno dei più importanti siti archeologici d'Europa: la più antica occupazione identificata nell'area risale addirittura al basso Paleolitico e durante la Magna Grecia ne fu uno dei principali centri.

Nella vasta area di Paestum sorgono tre imponenti templi, il Tempio di Nettuno, il Tempio di Era e il Tempio di Atena) circondati dalle rovine dell'antico villaggio. L'area archeologica   può essere ammirata percorrendo il lungo viale principale della cittadina.
In particolare il Tempio di Nettuno, o Poseidonion, con la sua struttura possente e grandiosa, l'armonia delle proporzioni, insieme ad alcuni accorgimenti tecnici (lieve convessità delle linee orizzontali, colonne angolari ellittiche anziché circolari) offre un immagine di saldezza incrollabile ed al tempo stesso di eleganza. Caratteristiche che fanno di questo edificio l'esempio più perfetto dell’architettura dorica templare in Italia e in Grecia.

Di fronte all'area archeologica è invece ubicato il Museo Nazionale Archeologico di Paestum, straordinario luogo di cultura in cui una gran quantità di reperti storici è esposta, datata e  descritta con dovizia di particolari. A
Un patrimonio culturale di tali dimensioni gioca naturalmente un ruolo determinante anche nell'ambito degli eventi realizzati nella suggestiva ambientazione dei Templi, il cui vasto cartellone include l'opera, la danza, concerti nonché conferenze a tema.

Anche l'agricoltura è sempre stata in primo piano tra le attività della popolazione locale: l'olio, il vino ed i fichi vengono infatti prodotti in base ad antichissime tradizioni (questi ultimi vengono sottoposti a processi di essiccazione esclusivamente naturali).

Ricchissima la produzione casearia di Paestum e Capaccio:mozzarella di bufala, fiordilatte, ricotta di bufala e caciotterappresentano marchi di qualità della Campania in tutto il mondo.

Accanto al significativo aspetto culturale e storico, anche l'aspetto naturalistico e paesaggistico dei litorali di Capaccio/Paestum contribuisce a rendere l'area particolarmente attrattiva.


La scuola di filosofia greca

Nel territorio del Comune di Ascea troviamo il sito archeologico dell’antica Elea, una polis della Magna Grecia, denominata in epoca romana Velia.
Tra i motivi che fanno di Velia un patrimonio dell’umanità va sicuramente menzionata la scuola eleatica, una scuola filosofica che ha potuto vantare, tra i suoi  esponenti, Parmenide, Zenone di Elea e Melisso di Samo. Il Parco Archeologico di Elea-Velia, gestito dalla Soprintendenza per i beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta, è localizzato nella contrada Piana di Velia, nel comune di Ascea. 

Hotel La Sorgente
Via Licinella, 140
84047 Paestum Capaccio
(Salerno)
ITALIA.

P. IVA: 04484430659

Reception
+39 0828 811035
Mobile
+39 333 7857341
Fax
+39 0828 722055